Fiat Tipo: Procedure di manutenzione - Manutenzione e cura - Fiat Tipo - Manuale del proprietarioFiat Tipo: Procedure di manutenzione

Le pagine seguenti contengono le norme sulla manutenzione necessaria prevista dal personale tecnico che ha progettato la vettura.

Oltre a queste indicazioni di manutenzione specificate nella manutenzione programmata ordinaria, sono presenti altri componenti che potrebbero richiedere interventi o sostituzioni durante il ciclo vita della vettura.

OLIO MOTORE

Controllo del livello dell'olio motore Per garantire una corretta lubrificazione del motore è indispensabile che l'olio sia sempre mantenuto al livello prescritto (vedere paragrafo "Vano motore" in questo capitolo).

FILTRO DELL'OLIO MOTORE

Sostituzione del filtro dell'olio motore Il filtro dell'olio motore deve essere sostituito ad ogni sostituzione dell'olio motore.

Per la sostituzione è consigliabile utilizzare un ricambio originale, progettato appositamente per questa vettura.

FILTRO DELL'ARIA

Sostituzione del filtro dell'aria Vedere quanto riportato nel "Piano di manutenzione programmata" per conoscere i corretti intervalli di manutenzione.

Per la sostituzione è consigliabile utilizzare un ricambio originale, progettato appositamente per questa vettura.

MANUTENZIONE IMPIANTO ARIA CONDIZIONATA

Per garantire le migliori prestazioni possibili, l'impianto di aria condizionata deve essere controllato e sottoposto a manutenzione presso la Rete Assistenziale Fiat all'inizio della stagione estiva.

TERGICRISTALLO / TERGILUNOTTO

Pulire periodicamente il cristallo del parabrezza e del lunotto, il profilo in gomma delle spazzole del tergicristallo e del tergilunotto utilizzando una spugna oppure un panno morbido ed un detergente non abrasivo. In questo modo si eliminano il sale oppure le impurità accumulatesi durante la marcia.

Il funzionamento prolungato dei tergicristalli con cristallo asciutto può provocare il deterioramento delle spazzole, oltre all'abrasione della superficie del cristallo. Per eliminare le impurità presenti sul cristallo asciutto, azionare sempre i lavacristalli/ lavalunotto.

In caso di temperature esterne molto rigide (sotto gli 0°C), prima di azionare il tergicristallo o il tergilunotto, accertarsi che non sia impedito il movimento alla parte in gomma a contatto con il cristallo. Se necessario, sbloccarla con un prodotto antighiaccio adeguato.

Evitare di utilizzare il tergicristallo per rimuovere brina oppure ghiaccio.

Evitare inoltre il contatto del profilo di gomma delle spazzole con derivati del petrolio quali olio motore, benzina, ecc.

AVVERTENZA La durata prevista delle spazzole del tergicristallo e del tergilunotto varia a seconda della frequenza dell'uso, in ogni caso si consiglia di sostituire le spazzole circa una volta l'anno. Quando le spazzole sono usurate si può percepire rumorosità, segni sul cristallo oppure rigature di acqua. In presenza di tali condizioni pulire le spazzole oppure, se necessario, sostituirle.

AVVERTENZA Viaggiare con le spazzole del tergicristallo o del tergilunotto consumate rappresenta un grave rischio, perché riduce la visibilità in caso di cattive condizioni atmosferiche.

Sollevamento spazzole tergicristallo (Funzione "Service position") La funzione "Service position" permette al guidatore di effettuare la sostituzione delle spazzole del tergicristallo più agevolmente, consentendo inoltre di proteggerle in caso di neve.

Attivazione funzione Per attivare questa funzione occorre disattivare il tergicristallo (ghiera 1 fig. 211 in posizione ) prima di portare il dispositivo di avviamento in posizione STOP.

La funzione può essere attivata solo entro 2 minuti dal passaggio del dispositivo di avviamento in posizione STOP.

Per poter attivare la funzione, spostare la leva verso l'alto (posizione instabile) per almeno mezzo secondo.

TERGICRISTALLO / TERGILUNOTTO

Per ogni attivazione valida della funzione, le spazzole si muovono per segnalare la corretta acquisizione del comando.

Il comando può essere ripetuto fino ad un massimo di tre volte. La quarta ripetizione del comando disabilita la funzione.

Se, dopo aver utilizzato la funzione, si riportasse il dispositivo di avviamento in posizione MAR con le spazzole in posizione diversa da quella di riposo (alla base del parabrezza), le stesse verranno riportate in posizione di riposo solo a seguito di un comando effettuato tramite leva (spostamento della leva verso l'alto, in posizione instabile) oppure al superamento della velocità di 5 km/h.

Disattivazione funzione La funzione viene disattivata se:

Sostituzione spazzole tergicristallo Procedere come segue:

TERGICRISTALLO / TERGILUNOTTO

AVVERTENZA Non azionare il tergicristallo con le spazzole sollevate dal parabrezza.

Sostituzione spazzola tergilunotto Procedere come segue:

TERGICRISTALLO / TERGILUNOTTO

Lavacristallo/lavalunotto I getti del lavacristallo e del lavalunotto sono fissi fig. 214 e fig. 215. Se non esce alcun getto, verificare innanzitutto che sia presente il liquido nella vaschetta del lavacristallo (vedere paragrafo "Vano motore" in questo capitolo). In ogni caso, utilizzare solo il liquido prescritto; non usare solo acqua.

TERGICRISTALLO / TERGILUNOTTO

TERGICRISTALLO / TERGILUNOTTO

Controllare successivamente che i fori d'uscita non siano otturati, eventualmente pulirli utilizzando uno spillo.

IMPIANTO DI SCARICO

Un'adeguata manutenzione dell'impianto di scarico del motore costituisce la miglior protezione contro infiltrazioni di monossido di carbonio nell'abitacolo.

ATTENZIONE Il sistema di immissione dell'aria (filtro aria, tubazioni in gomma, ecc.) può svolgere una funzione di protezione in caso di ritorni di fiamma del motore. NON RIMUOVERE tale sistema se non per poter procedere ad interventi di riparazione o di manutenzione. Prima di avviare il motore assicurarsi che il sistema non sia smontato: la mancata osservanza di questa precauzione può causare gravi lesioni.

Viaggiare con le spazzole del tergicristallo/tergilunotto consumate rappresenta un grave rischio, perché riduce la visibilità in caso di cattive condizioni atmosferiche.

Le emissioni dello scarico sono molto pericolose e possono essere letali.

Contengono infatti monossido di carbonio, un gas incolore e inodore che, se inalato, può causare svenimenti ed avvelenamenti.

 L'impianto di scarico può raggiungere elevate temperature e può provocare un incendio qualora si parcheggi la vettura su materiale infiammabile. Anche erba o foglie secche possono incendiarsi se vengono a contatto con l'impianto di scarico. Evitare di parcheggiare la vettura o di utilizzarla dove l'impianto di scarico possa venire a contatto con materiale infiammabile.

 

AVVERTENZA È consigliabile affidare la manutenzione della vettura alla Rete Assistenziale Fiat. Per effettuare da soli le normali operazioni periodiche e i piccoli interventi di manutenzione sulla vettura, si consiglia comunque di utilizzare attrezzatura adeguata, parti di ricambio originali e i liquidi necessari. Non effettuare alcun tipo di intervento se non si dispone della necessaria esperienza.

 L'errata manutenzione della vettura o la mancata esecuzione di interventi e riparazioni (quando necessari) possono comportare riparazioni più costose, danni ad altri componenti oppure un impatto negativo sulle prestazioni della vettura. Far esaminare immediatamente eventuali anomalie di funzionamento dalla Rete Assistenziale Fiat.

La vettura è equipaggiata con liquidi ottimizzati per proteggerne prestazioni, durata e prolungarne gli intervalli di manutenzione. Non utilizzare sostanze chimiche per lavare questi componenti poiché possono danneggiare il motore, il cambio oppure l'impianto di climatizzazione. Tali danni non sono coperti dalla garanzia della vettura. Se occorre eseguire un lavaggio a causa del malfunzionamento di un componente, utilizzare esclusivamente il liquido specifico per tale procedura.

Una quantità eccessiva od insufficiente di olio all'interno del basamento è estremamente dannosa per il motore.

Prestare attenzione a mantenerne un livello adeguato.

 Richiedere l'utilizzo esclusivo di refrigeranti e lubrificanti per compressore approvati ed adatti allo specifico impianto di aria condizionata della vettura. Alcuni refrigeranti non approvati sono infiammabili e potrebbero esplodere, con il rischio di lesioni. L'uso di refrigeranti o lubrificanti non approvati può inoltre compromettere l'efficienza dell'impianto, rendendo necessarie costose riparazioni.

L'impianto dell'aria condizionata contiene refrigerante ad alta pressione: per evitare danni a persone o all'impianto l'eventuale aggiunta di refrigerante o qualsiasi riparazione che richieda lo scollegamento delle tubazioni deve essere effettuata dalla Rete Assistenziale Fiat.

Le vetture dotate di convertitore catalitico devono essere alimentate esclusivamente con benzina senza piombo.

Una benzina contenente piombo danneggerebbe irrimediabilmente il catalizzatore e ne annullerebbe la funzione di riduzione delle emissioni inquinanti, compromettendo gravemente le prestazioni del motore, danneggiandolo in modo irreparabile. Se il motore non funziona correttamente, in modo particolare in caso di accensione irregolare o di un calo delle prestazioni, rivolgersi immediatamente alla Rete Assistenziale Fiat. Il funzionamento prolungato ed anomalo del motore può causare il surriscaldamento del catalizzatore e, di conseguenza, il possibile danneggiamento dello stesso e della vettura.

L'uso di olio del cambio diverso da quello prescritto potrebbe compromettere la qualità dei cambi di marcia e/o provocare vibrazioni anomale del cambio stesso.

Sollevamento della vettura

Nel caso in cui si rendesse necessario sollevare la vettura, recarsi presso la Rete Assistenziale Fiat, che è attrezzata di ponti a bracci oppure sollevatori da officina.

I punti di sollevamento vettura sono contrassegnati sulle fiancate dai simboli (vedere quanto illustrato in fig. 216 ).

Sollevamento della vettura

Leggi anche:

Peugeot 308. Scollegamento della batteria
Al fine di mantenere un livello di carica sufficiente per permettere di avviare il motore, si raccomanda di staccare la batteria in caso di immobilizzo molto prolungato del veicolo. Prima di scol ...

Peugeot 308. Chiave d'emergenza
Sbloccaggio/Bloccaggio delle porte con la chiave integrata dell'Apertura e Avviamento a Mani Libere La chiave integrata serve a bloccare o sbloccare le porte del veicolo quando la chiave elettr ...

Fiat Tipo. Servosterzo elettrico Dualdrive
Funziona solo con chiave ruotata in posizione MAR e motore avviato. Lo sterzo elettrico permette di personalizzare lo sforzo al volante in relazione alle condizioni di guida. INSERIMENTO / DISINS ...